Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
16.6 C
Ravenna
15 Settembre 2019
Tecnologia

CES Consumer Electronic Show

CES Consumer Electronic Show

La spettacolare città di Las Vegas, che ha portato così tanti loa in tutta la sua esistenza, è il costo di gennaio per sfruttare le ultime tecnologie.

La fiera CES, Consumer Electronic Show, segna ogni anno come una vetrina da guardare per vedere le tendenze e gli sviluppi nel settore. L’evento, che inizierà ufficialmente il prossimo martedì e durerà tre giorni, ha introdotto importanti cambiamenti in ogni edizione.

Sebbene rimanga focalizzato sul campo della tecnologia, con il passare del tempo, ha cambiato volto aprendosi ad altre aree come gli sviluppi automobilistici, con una presenza maggiore .

Le principali aziende del settore, sia le più grandi (con l’eccezione di Apple, inconsapevole di queste come di regola), sia le più piccole, arrivano all’evento per mostrare le loro novità. L’evento vedrà la presenza di oltre 4.000 espositori che verranno distribuiti nei 240.000 metri quadrati per ospitare le proposte. La Spagna avrà dodici compagnie spagnole, quattro delle quali, Arquimea, Bitbrain, Unlimited e Gradiant, parteciperanno all’area specializzata EurekaPark.

Conferenze Sono previste anche Brian Krzanich , CEO di Intel, l’ azienda che è oggi al centro di polemiche a causa della crisi dei microprocessori e Gary Shapiro , della Consumer Technology Association

l’ ente che organizza la fiera Jim Hackett , presidente di Ford; o Richard Yu , CEO di Huawei. Ma cosa possiamo aspettarci da questa edizione, che per il momento dà la sensazione che avrà una fredda accoglienza da parte dei consumatori

Primi televisori 8K

La “stupida scatola” che regna nei nostri saloni ha da tempo cessato di essere una singola finestra. Negli ultimi anni i produttori hanno optato per la qualità dell’immagine. Quindi, in ogni edizione sono emersi acronimi di tutti i tipi, come 4K o HDR , che promettono risultati spettacolari. Anche la tecnologia si è evoluta e, dopo che la maggior parte dei brand ha adottato pannelli OLED che offrono colori intensi e neri profondi , la battaglia di questa edizione di CES sarà combattuta in termini di dimensioni e risoluzioni.

I 45 pollici sono già oltre e iniziano a diffondere grandi dimensioni. I 55 pollici sono ora alla portata di chiunque. LG, uno dei principali dominatori di questo settore, vuole dare un colpo sul tavolo presentando il primo televisore che raggiunge gli 8K, la qualità dell’immagine in cui verranno distribuiti i Giochi Olimpici di Tokyo (Giappone) 2020. Un modello OLED che offre un risoluzione senza precedenti che supera il 4K, lo standard di immagine che deve essere perseguito dall’industria ma che ancora lotta in minoranza nelle case.

L’azienda sudcoreana sarà utilizzare l’evento per mostrare una nuova linea di televisori con la tecnologia THINQ intelligenza artificiale, per eseguire le richieste di voce e utilizzare i servizi di intelligenza artificiale esterno e che incorporano la nuova versione del proprio processore Alpha 9. Questa nuova tecnologia di intelligenza artificiale sarà incorporato in alcuni modelli delle categorie TV OLED e SUPER UHD quest’anno.

Da ora in , loro OLED “Teles” incorporare il nuovo processore Alpha 9, che ha un algoritmo di riduzione del rumore in quattro passaggi per migliorare l’immagine “rendere” e supporta un frame rate di 120 fotogrammi al secondo. Grazie a questo, saranno offerti “più precisi” dettagli e colori. Inoltre, tra le altre caratteristiche, le nuove gamme televisori OLED qualità incorporano Cinema 4K HDR 2018, che sosterrà la maggior parte dei formati, tra cui HDR Dolby Vision, HDR10 e GAL (Hybrid Log-Gamma). Sarà anche Vegas un proiettore 4K, il primo marchio che offre immagini in questa risoluzione. Samsung, nel frattempo, indosserà muscolare con i suoi nuovi televisori OLED, mentre Sharp o Panasonic faranno lo stesso con questa tecnologia che offre colori vivaci e sorprendenti nero.

Le auto autonome accelerano il loro arrivo

Anche se l’industria automobilistica ora vive immersa in una fase intermedia della guida autonoma, le principali marche di auto, insieme a proposte campo della tecnologia, sistemi testati autoconducción, in un paio di anni saranno estesi a strade. Molte aziende e start-up consolidate mostreranno prototipi che sembrano presi da film di fantascienza.

Verranno inoltre esposti vari accordi. Così, la casa automobilistica sudcoreana Hyundai Motor ha firmato un’alleanza con Aurora Innovation, una società statunitense focalizzata sullo sviluppo di tecnologie di guida autonoma, per commercializzare questo tipo di veicoli dal 2021. Questo accordo serve per integrare sensori, hardware e Software Aurora sui veicoli di marca per sviluppare servizi passeggeri con veicoli di guida autonomi di livello 4 , che possono funzionare senza intervento umano in determinate condizioni.

Da parte sua, Toyota prevede di introdurre la sua nuova piattaforma di guida automatizzata. La piattaforma di guida automatica per veicoli 3.0, sviluppata dal Toyota Research Institute (TRI), ha un “rilevamento potente” fino a 200 metri e 360 ​​gradi attorno al perimetro del veicolo. La nuova piattaforma, creata sulla base di una Lexus LS 600hL, “combina maggiori capacità tecnologiche con un nuovo stile più armonizzato” che integra la tecnologia del veicolo automatizzato nella progettazione del modello, ha dettagliato il marchio giapponese.

Un altro marchio che frequentano l’evento sarà Honda presenterà la sua tecnologia “Mobile Power Pack”, che include una batteria di ricambio portatile per i veicoli elettrici e il sistema di tariffazione per l’uso domestico, nonché progetta robot, mentre Nissan presenterà un casco curioso progettato per misurare l’attività cerebrale del conducente. Una tecnologia progettata per migliorare la sicurezza e che consentirà, secondo le prime indicazioni, di anticipare determinati movimenti per evitare collisioni. Un’iniziativa interessante sarà presso lo stand Fisker EMOTION, che mostra una vettura elettrica sportiva come la Tesla e in grado di raggiungere una gamma di 644 km.

«Gadget» per una vita connessa

La danza del mondo iperconnesso continuerà. Firme rinomate e progetti emergenti faranno conoscere le loro proposte che spaziano da altoparlanti intelligenti, dispositivi “indossabili”, sviluppi delle prime reti 5G e gadget per la casa, oltre a cuffie con sistemi intelligenti. Ci sarà anche un boom nella realtà mista, una tecnologia che incrocia due idee (realtà aumentata e realtà virtuale), che Microsoft vuole condurre con la sua piattaforma olografica Windows. Produttori come Acer o Asus presenteranno i loro caschi.

Qualche altro cellulare

Anche se i principali produttori di telefoni cellulari dedicano i loro maggiori sforzi ai loro eventi paralleli o alla fiera specializzata di Barcellona, ​​al Mobile World Congress o al Mobile World Congress, questa edizione del CES sarà anche annunciata con alcuni modelli. Ad esempio, LG ha annunciato una nuova versione del suo fiore all’occhiello, lo “smartphone” LG V30, che ha un design esterno in rosa. Sony potrebbe svelare un nuovo Xperia XA2 e la sua versione Ultra. Ma soprattutto, la battaglia per i “cervelli” dei cellulari verrà migliorata con la presentazione del chip Snapdragon 845 e Exynos 9810 prodotto da Samsung.

Condividi Su:

Post correlati

Il Samsara tour continua a Riccione e Gallipoli

Giulio Strocchi

Gli Eiffel 65 fanno scatenare il Nikita Costez

Giulio Strocchi

Nervestrain al mixer di Club Partenopeo (Napoli)

Giulio Strocchi

Lascia un commento