Ultimate magazine International Blog.

Chanel, nuova collezione autunno/inverno 2021/2022

Chanel, Nuova collezione autunno/inverno 2021/2022.

97

Sfilata autunno/inverno 2021-2022

Essendo uno stile intramontabile, anche per la nuova collezione, il marchio Chanel non finisce di stupire con le sue creazioni divine presentate alla sfilata autunno/inverno 2021/2022.

Chanel Haute Couture, questo il nome della nuova collezione, in armonia sempre con il passato, un passato che chi ama il marchio Chanel conosce alla perfezione, come conosce alla perfezione la sua filosofia di moda incentrata, tra passato e presente sempre all’avanguardia e in tematica attuale, una vera  eleganza senza tempo.

La collezione è stata presentata presso il Museo della moda di Parigi e rimane al vertici il Tailleur di Tweed con ricami e applicazioni di ogni tipo sui capi, ma la vera novità risiede su un tessuto molto più leggero coronato dal pizzo, da piume e da fiori di tessuto realizzati con il 3D e non può mancare il simbolo di Coco, ovvero le perle, ogni abito accompagnato da borsette ricamate e da cappelli sontuosi con ricami, fiori e anche qui perle che richiamano ogni vestito.

Gabrielle Bonheur Chanel

A Parigi il 10 gennaio del 1971 nasce Gabrielle Bonheur Chanel, questo il vero nome di una stilista, non possiamo assolutamente definirla una sarta, perché anche se lo fu è sicuramente un diminutivo per il suo grande stile e per la sua dote innata.

Una donna capace di rivoluzionare  non solo la storia della moda ma il concetto stesso di femminilità, concetto in quell’epoca poco incline  al mondo femminile, ma grazie al suo temperamento e alla sua forza riuscì ad imporsi  come figura per eccellenza del Fashion Design  del XX secolo, senza mai perdere il suo primato.

Non sempre fortunata, infatti per essere arrivata ad alti livelli dovette lavorare molto, in quanto molto povera, venne abbandonata dal padre presso un orfanotrofio dalle suore, e questo stile clericale si ritrova ancora nelle sue attuali collezioni.

Divenuta adulta Gabrielle, chiamata ormai da tutti Coco iniziò a lavorare come domestica e qui apprese nozioni di cucito e la sua carriera ha inizio con la creazione di cappelli per signore, cappelli sontuosi di paglia ornati da fiori in raso e questo è l’inizio di una carriera destinata a non concludersi.

Anno dopo anno Chanel, questo il marchio importato ormai in tutto il mondo, non smette di creare e stupire con la creazione non solo di cappelli ma anche di Tailleur , borse, pantaloni e soprattutto per quell’epoca profumi.

La casa di moda fu fondata dalla stessa Chanel e dopo la sua morte la proprietà è passata ai fratelli Alain Wertheimer e Gerard Wertheimer, il loro stile è sempre lo stesso e la filosofia negli anni non cambia, abiti sontuosi, eleganti e raffinati, ma soprattutto comodi, negli anni l’azienda ha investito non sono negli indumenti ma anche negli accessori con collane rigorosamente di perle, cosmetica, orologi e cioè che non è mai tramontato sono i rossetti, rosso Chanel e i profumi.

Chanel n° 5

Negli anni ’20 Chanel iniziò una relazione con il granduca Dmitrij Pavlovič Romanov e proprio in questi anni, grazie ad un suo aiuto finanziario uscì nel commercio di tutte le profumerie un profumo che attualmente è il più venduto dopo un secolo, Chanel n° 5  creato anche grazie all’aiuto di Ernest Beaux.

Una fragranza nuova, mai sentita prima, un profumo che nasce grazie ad una donna e soprattutto nato per le donne, un profumo simbolo di femminilità, indipendenza e autenticità.

Perchè Chanel n° 5? Era il 5 maggio del 1921 e annusando le boccette di prova dei tester  che Coco testò personalmente e la scelta cadde  proprio sul numero 5.

Ernest Beux era un chimico  e per ottenere il profumo voluto da Chanel, miscelò  molte essenze naturali, in particolare gelsomino e rose, essenze sintetiche  e questo costituì una vera novità per quell’epoca e a differenza di altri profumi che svanivano dopo un breve periodo di tempo, il marchio di Coco aveva la novità di durare per molto tempo.

Il profumo ottenne un notevole consenso di pubblico  e questo aprì la strada alla stilista verso il mondo della profumeria.

Moda

Non arrendersi è stata la parola d’ordine della stilista parigina, infatti, dopo tanti anni e tante critiche giunse a creare delle innovazioni del mondo della moda con Tailleur in Tweed, vestiti e borse tutto e marchio Chanel.

Un vero stile che non riesce a tramontare, basato su uno stile classico e soprattutto non da tutti, in quanto, per indossare un trend Chanel bisogna soprattutto unire classe e stile ricordando che anche Coco stessa disse; “Io non faccio la moda, io sono la moda”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito web utilizza i cookie Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico.  Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.  Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Accetta Leggi Qui