Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
17.5 C
Ravenna
22 Ottobre 2019
Discoteche

Francesco Adorisio il nuovo singolo

Francesco Adorisio: il nuovo singolo è “Are You Ready” (by Kumusic)

Nato a Matera, classe 1985, Francesco Adorisio propone musica che sta a metà tra House, Electro – Pop, Deep & Electronic.

E fa ballare da tempo alcuni dei top club italiani tra cui Pineta – Milano Marittima, Matis, Numa & Kinki a Bologna… A conferma di un lavoro serrato anche in studio di registrazione, ci sono i numerosi mash-up che pubblica sul suo profilo Soundcloud… il suo nuovo singolo, prodotto con Marcel, è “Are You Ready” ed è piaciuto molto tra gli altri a Blasterjaxx, Robbie Rivera, Joachim Garraud e tanti altri top dj.

www.facebook.com/francescoadorisiodj

Da tempo Francesco Adorisio collabora con Kumusic, promo-advertising company italiana che tra i suoi clienti conta soprattutto artisti, label, club, management ed agenzie di booking.

L’agenzia promuove la visibilità dei suoi clienti e della loro attività attraverso un network italiano ed internazionale capace di generare nuove opportunità di business. In altre parole Kumusic è un promo service su misura, promuove la visibilità e la percezione dei prodotti dei propri clienti. http://kumusic.it

Marcel & Francesco Adorisio – Are You Ready? (Total Freedom)

https://open.spotify.com/album/2nhHIb3KRRBXr1HNJlcPHj

https://www.beatport.com/release/are-u-ready/2233785

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.comour clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///

Condividi Su:

Post correlati

Music & Colors, il mondo della notte visto dal fotografo Bruno Garreffa

Giulio Strocchi

Intervista alla modella Ina Muca

Giulio Strocchi

Lo spettacolo di danza di Khan simbolo del dramma dell’immigrazione

Giulio Strocchi

Lascia un commento