Ultimate magazine theme for WordPress.

Sclerosi multipla bloccata con il trapianto di cellule staminali

65

Sclerosi multipla bloccata con il trapianto di cellule staminali

I risultati ottenuti in un trial internazionale danno speranza ai tanti malati

Arriva dal trapianto di cellule staminali la speranza contro la sclerosi multipla. Il risultato preliminare di un trial internazionale, condotto da un’equipe di ricercatori presso gli ospedali di ChicagoSheffieldUppsala e Sao Paulo, mostra che l’intervento è in grado di bloccare la malattia e alleviarne i sintomi. Nello studio, i cui dati sono stati rivelati nel corso del meeting annuale dell’European Society for Bone and Marrow Transplantation che si è tenuto a Lisbona, il sistema immunitario dei pazienti è stato ripulito con la chemio e poi si è proceduto al trapianto di staminali ematopoietiche prelevate dagli stessi malati.

I risultati del trial

Circa 100 pazienti con sclerosi multipla remittente sono stati coinvolti nel trial coordinato dal team di Richard Burt della Northwestern University a Chicago. Metà del gruppo è stata sottoposta a terapia farmacologica e l’altra metà al trapianto di staminali. Ebbene, dopo un anno solo una ricaduta si è verificata nel braccio trattato con le “cellule bambine”, contro 39 nel gruppo sotto farmaci. E dopo un follow-up medio di 3 anni, aggiungono i ricercatori, il trapianto è fallito in 3 pazienti su 52 (6%) contro il 60% di fallimenti nel gruppo di controllo in terapia farmacologica. Oltretutto i pazienti trapiantati hanno sperimentato una riduzione nella disabilità, al contrario del gruppo sotto farmaci.

Una strada che non convinceva

 “La comunità dei neurologi è stata scettica su questo trattamento, ma questi risultati cambieranno le cose”, afferma Burt alla Bbc online. Il trapianto costa circa 30mila sterline, e non è adatto a tutti i pazienti con sclerosi multipla, precisano i medici.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito web utilizza i cookie Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico.  Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.  Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Accetta Leggi Qui